Archivi Mensili: Ottobre 2017

GRAZIE ROBERTO!

La società S.S.D. Mareno Gialloblu nelle persone dei dirigenti, degli allenatori e di tutti i tesserati, esprime vicinanza alla famiglia Quaranta per la scomparsa di Roberto, allenatore che tutti noi abbiamo avuto il piacere di conoscere, serio, capace e con un innata passione per questo sport. La sua passione per il calcio, e per i giovani, sarà sempre indimenticata e difficilmente ripetibile. Condoglianze alla famiglia.

Mareno Gialloblu – Pro San Bonifacio 5-2

Si conclude con un 4/4 la fase di qualificazione alle Final Four di Coppa Veneto per il Mareno Gialloblu di Mister Rodriguez.
Una serata che ha visto squadra e società vincere dentro e fuori dal campo. Le nostre atlete infatti hanno giocato indossando i lacci rosa agli scarpini per sostenere l’iniziativa Con il Nastro Rosa, e dopo la partita la squadra ha partecipato alla raccolta fondi a favore dei comuni colpiti dal terremoto, con tanto di foto con i Sindaci di Mareno di Piave e del comune di Accumoli (Rieti). L’amatriciana era buonissima!
Convocate: Marta Marcuzzo, Federica Botteon. Sara Battistuzzi (CAP), Concetta Nania, Miriam Tassone, Paola Tomaselli, Leontien Giubilato, Angelica Marchesin, Stefania Montesel, Anna Gottardo, Tamara Granzotto, Elena Drusian.
Una vittoria che non ha cambiato i giochi già scritti, ma che ha regalato sorprese, note positive e spunti su cui riflettere. Il Pro San Bonifacio arriva al cospetto del Mareno Gialloblu senza chiedere molto, ma con aggressività e determinazione per onorare l’impegno. Scendono in campo Fede tra i pali, Concy, Miriam, Paola e Leo. La partita si sblocca dopo pochi minuti con il gol che non ti aspetti, da chi non ti aspetti: il vantaggio di casa arriva da un piattone di Fede direttamente dalla sua porta. La parabola sorvola tutto il rettangolo di gioco e si insacca a filo della traversa, facendo esplodere di gioia ed incredulità il PalaMareno, riempito da una buona affluenza di pubblico. Rodrigo lascia le sue giocatrici libere di esprimere il proprio gioco e affidando alle pedine in campo la responsabilità di organizzare attacco e difesa. Ci sono delle dinamiche ancora da oliare, come è giusto che sia per questa squadra giovane che ha appena iniziato il suo cammino insieme. Il PSB si rende pericoloso in un paio di occasioni, mentre le Careghe non riescono ad essere ciniche sotto porta, adagiandosi un po’ troppo sull’esiguo vantaggio. Tra buone parate del portiere veronese e poca precisione, il raddoppio gialloblu non arriva. La fase difensiva ha spesso dei cali di rendimento, con Concy e Miriam che cercano di orchestrare le compagne. Paola si propone spesso e volentieri in attacco, ma non trova la finalizzazione personale o l’assist decisivo. Mister Rodrigo fa ruotare le sue giocatrici per dare minutaggio e offrire la possibilità di dimostrare le proprie qualità. A pochi minuti dalla fine del primo tempo arriva il pareggio avversario: ottima azione gialloblu con una trama di gioco tra Paola e Miriam, che porta la nostra 14 a tu per tu con il portiere, ma invece di tirare cerca di servire Leo defilata a sinstra. Proprio dall’intercettazione dell’ultimo passaggio nasce il contropiede avversario che porta il punteggio sull’1-1. Si va a riposo in parità.
Nell’intervallo Mister Rodrigo fa cambiare l’approccio difensivo. Dru, di ritorno sui campi dopo due turni di assenza, porta il Mareno in vantaggio dopo pochissimi giri di lancetta con un mancino malefico che non lascia scampo al portiere avversario. Sara Cap dà il suo prezioso contributo in difesa, con la giusta grinta e con anticipi pregevoli, ma deve lasciare il campo dopo un atterraggio di testa a seguito di un contrasto. Fa così il suo esordio in campo Anna Gottardo. Ed è un esordio con il botto, perché dopo pochi minuti dal suo ingresso, ruba palla, la passa a Paola che tira e sulla respinta del portiere è proprio la new entry che non sbaglia il tap-in del 3-1. Il PalaMareno e le Careghe in campo impazziscono di gioia, per un gol che premia impegno ed umilità! Finalmente la squadra gialloblu si sblocca anche con il gioco, che diventa più fluido. Ste ci mette velocità e grinta, AngeliNa cerca una quadra nell’assetto di squadra. Entra poi in campo anche Tamara, che per poco non riesce ad andare a rete su ottimo passaggio smarcante di AngeliNa. E’ Leo che poi decide di salire in cattedra, mettendo a segno la personale doppietta: il primo centro arriva da una conclusione dalla sinistra a concludere una bella azione. Il secondo invece è un semplice tap-in, dopo che Druci si era immolata per la patria sul parquet, scardinata dal portiere avversario. Nei minuti finali cambio Fede-Marta. L’arbitro valuta come retropassaggio un tocco di Leo e fischia punizione da dentro l’area: arriva da un tiro potetente il definitivo 2-5 con il quale si conclude il match.
Impegno onorato e prestazione sufficiente: un altro mattoncino sul cammino di questa stagione.
Le vincenti dei gironi di Coppa Veneto, che andranno quindi ad affrontarsi alle Final Four sono:
Villa Imperiale (girone A) – Mareno Gialloblu (girone B) – ASD Italgirls Breganze (girone C) – Sanvemille (girone D)
Ora testa al campionato, con la prima giornata che vedrà il Mareno Gialloblu affrontare il Calcio Montegrotto Terme: si gioca domenica 5 novembre ore 19.00 presso il Palazzetto in via del santo a Montegrotto Terme PD.

CALCIO E SOLIDARIETA’

Ieri sera al Palamareno, il Mareno Gialloblu rappresentato dalla squadra femminile, ha partecipato alla serata dell’amatriciana per la raccolta di fondi a favore dei comuni colpiti dal terremoto. Nella foto la squadra con i sindaci di Mareno di Piave e del comune di Accumoli (Rieti) destinatario della raccolta fondi. Per la nostra Società, sempre sensibile a scopi nobili e di solidarietà è stato un motivo di orgoglio contribuire e collaborare alla buona riuscita dell’iniziativa.

WEEK END POSITIVO PER LE GIOVANILI DEL CALCIO

Continua la crescita per le ns giovanili, con i giovanissimi di mister Pinton pur subendo con il San Vendemiano dimostrano grossi passi avanti su gioco e consapevolezza dei propri mezzi. Gli esordienti 2005 e 2006 guidati dai mister Campoglioni, Rodrigo e Pillonetto hanno la meglio sui pari età  rispettivamente di Santa Lucia e Cordignano, oltre al risultato buono anche il gioco e la grande determinazione dei ragazzi. Ottime le prove dei pulcini 2007 e 2008 che si sono disputate in settoimana, dimostrando una crescita graduale che giorno dopo giorno sotto le direttive dei mister Casagrande e Rodrigo, sta dando grandi soddisfazioni.  Al via anche i raggruppamenti dei primi calci 2009 di mister Bottan e dei piccoli amici 2010/11/12 dei mister Del Longo e Rodrigo. Con loro il divertimento e assicurato e con tutti i nostri Gialloblu sono l’orgoglio della società . C’è da essere soddisfatti dei risultati, della crescita numerica dei giovani gialloblu e dell’ottimo lavoro dallo staff tecnico guidato da Andrea Campoglioni.
Forza Mareno Gialloblu avanti così!

SAN BENEDETTO CAMPALTO – MARENO GIALLOBLU (p.t. 1-2 ) 2-6

Marcatori: Bonan (C), Kristo (M), Stafa (M), Tarzariol (M), Tarzariol (M), Kristo (M), Omaggio (C), Da Ros (M)

Mareno Gialloblu: Pignata, Stafa, Cais, Garbet, Olivotto, Bonotto, Tarzariol, Cristin, Da Ros, Drusian, Ceotto, Kristo. Allenatore: Mauro Furlan

San Benedetto Campalto: Rizzi, Mazzolin, Munteanu, Bonan, Savio, Chinellato, Chia, Cimarosti, Omaggio. Allenatore: Mazzolin Michele

Bel colpo dei ragazzi di mister Furlan, che rientrano dalla trasferta mestrina contro il San Benedetto, con un tennistico 6-2 che ha fatto ben figurare i nostri Gialloblu.
Primo tempo abbastanza equilibrato che ha visto i nostri ragazzi concentrati e soprattutto coperti onde evitare svarioni difensivi, ma allo stesso tempo attenti e cinici in fase offensiva, concludendolo in vantaggio se pur di misura.
Ripresa devastante, con tre splendide reti in 10 minuti che hanno bloccato i sanbenedettini, che hanno cercato di reagire ma ormai i giochi erano fatti, il tempo di vedere una rete per parte ad una manciata di minuti dalla fine in attesa del fischio finale.

Ottobre, il mese dedicato alla lotta del tumore al seno. Ci sono anche le atlete del Mareno Gialloblu.

E’ da un quarto di secolo che il decimo mese dell’anno è quello dedicato alla prevenzione del tumore al seno, con tante e varie iniziative che arricchiscono con il proprio contributo la Campagna Nazionale Nastro Rosa. Questa Campagna ha come obiettivo quello di sensibilizzare un numero sempre più ampio di persone sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella, informando il pubblico femminile anche sugli stili di vita correttamente sani da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare.
Perché il tumore al seno resta il big killer numero uno per il genere femminile.
Quando le Careghe Gialloblu sono venute a conoscenza dell’iniziativa promossa da Any Given Sunday a favore di G.A.I.A. Onlus, se ne sono subito innamorate.
Perché “Con il Nastro Rosa” unisce la capacità comunicativa dello sport alla forza del gesto concreto.
In occasione della partita di sabato 28 ottobre, ore 20.30 al PalaMareno, ultimo match di qualificazione alle Final Four di Coppa Veneto (traguardo già raggiunto dal Mareno Gialloblu), le nostre atlete indosseranno i lacci rosa ricevuti da Any Given Sunday, a testimonianza della loro adesione alla campagna. Tutte le giocatrici si sono anche impegnate a raccogliere le donazioni che saranno poi devolute a favore di G.A.I.A. Onlus.
Con le donazioni daremo il nostro contributo all’acquisto di uno strumento di ultima generazione per la diagnostica e interventistica senologica – Mammotone – necessario per le “Microbiopsie alla Mammella”, in quanto è in grado di individuare patologie precancerose o cancerose, evitando così inutili interventi chirurgici. Il dispositivo è inoltre indispensabile per la localizzazione preoperatoria della patologia, permettendo di guidare il chirurgo senologo negli interventi su lesioni palpabili. Il “Mammotone è più veloce, più silenzioso, meno invasivo e più efficace, quindi più sicuro di quello precedente, consentendo anche un numero maggiore di indagini. Il costo di questo apparecchio supera i 30.000 euro e verrà donato al Centro di Diagnostica Senologica della ASL di Chieti operante presso l’ospedale Bernabeo di Ortona.
E se di solito “METTILO KO” è un messaggio riservato alla squadra avversaria in campo, questa volta lo dedichiamo ad un nemico comune che può essere sconfitto grazie all’aiuto di tutti.
Lo sport fa bene ed insieme possiamo fare cose straordinarie!
#mettiloKO #nastrorosa
Any Given Sunday è un progetto di giornalismo sportivo che si pone l’obiettivo principale di raccontare storie, appassionando e informando il lettore.
Raccontiamo storie, e le raccontiamo con gli innumerevoli mezzi che la tecnologia ci offre: articoli, grafiche, video, fotografie, radio e ogni altra forma di racconto che la fantasia ci suggerisce.
Siamo un portale sportivo, è vero, ma non siamo un semplice contenitore di notizie. Raccontiamo storie. Questa è la nostra vocazione. Raccontiamo di atlete ed atleti che lottano per realizzare il proprio sogno, scatto dopo scatto. Siamo dei cantastorie in fin dei conti. Dello sport tutto, di quelli minori in particolare.
G.A.I.A è una associazione nata nel mese di gennaio del 2002, fondata a sostegno delle donne operate al seno; le sue finalità statutarie vedono in primo piano l’opera di volontariato che viene svolta presso la clinica oncologica dell’ospedale “SS.Annunziata” di Chieti e presso i reparti di senologia ginecologia e oncologia dell’ospedale “G.BERNABEO” di Ortona . Le volontarie sono presenti per ascoltare le problematiche delle signore che intraprendono questo difficile cammino, per condividere dubbi, esperienze ed emozioni, per far acquisire la consapevolezza che dal tumore al seno si può guarire.
All’opera di volontariato si affiancano di volta in volta altre iniziative che portano al miglioramento dell’informazione e delle conoscenze in campo patologico, diagnostico e legislativo.
G.A.I.A è iscritta nel registro Regionale delle organizzazioni di volontariato dell’Aquila col N° 84 del 20/04/2004 CODICE FISCALE: 93031730695

MONTE DI MALO – MARENO GIALLOBLU 4 – 5

Da Malo arrivano altri tre punti che danno l’accesso alle Final Four di Coppa Veneto ed è già una notizia, perché la matricola Mareno Gialloblu mai si sarebbe aspettata un risultato simile ad inizio stagione.
La prestazione non è del tutto convincente ma l’ampio vantaggio guadagnato nel primo tempo permette alle Careghe di Mister Rodrigo di fare 3 su 3.
Convocate: Marta Marcuzzo, Sara Battistuzzi, Concetta Nania, Angelica Marchesin, Leontien Giubilato, Stefania Montesel, Paola Tomaselli ed esordio per Anna Gottardo.

Il quintetto iniziale è formato da Marta in porta, con Concy, Miriam, Paola e Leo pivot. Palestra piccola e il gioco è di conseguenza frammentato e i tiri in porta possono arrivare in qualsiasi momento e da qualsiasi posizione. E’ Paola sbloccare il risultato: calcio d’angolo avversario, la biondina ruba palla, evita un’avversaria, scarta il portiere ed è vantaggio gialloblu. Dopo circa 10′, è Concy a portare le Careghe sullo 0-2, con una punizione da metà campo e un puntone che si infila poco sotto al sette. Il Malo non sta a guardare e accorcia le distanze con un puntone che trafigge Marta a fil di palo. Pochi minuti dopo la squadra di casa colpisce anche una traversa. Buono come sempre l’apporto di Miri14, che in una ripartenza favorisce l’assist di Ste per Paola, che scarta ancora il portiere per la doppietta personale. Il pocker lo serve sempre Paola Gin, che sigla la tripletta con la stessa facilità con cui solitamente produce cocktails. Non grande gioco, ma è indubbio il cinismo delle Careghe, che sfruttano al meglio il campo e le occasioni create. Il quinto centro arriva con partenza Trieste (rilancio di Marta) e fine corsa Malo, con Ste che si gira ed insacca. AngeliNa entra in campo per qualche minuto per far rifiatare le compagne d’attacco. Il primo tempo si chiude con il risultato di 1-5 per la squadra di Mareno.

Mister Rodrigo fa ruotare poco la panchina e spreme fino all’ultimo respiro le sue fidate giocatrici. Con il passare del tempo la lucidità cala e il Malo nel secondo tempo attacca forsennatamente per raggiungere la compagine gialloblu. Il 2-5 arriva per un errore in marcatura, dato che un’avversaria batte a rete indisturbata. Il 3-5 è un sigillo su punizione conquistata per una disattenzione del nostro portiere. Dopo pochi minuti giunge anche il 4-5 che fa temere il peggio, perché le Careghe, tra stanchezza e bravura avversaria, non riescono più a giocare bene e subiscono il pressing del Malo. Ste sbianca, Leo non riesce ad incidere, Marta Chi? decide che 4 sono abbastanza e chiude la saracinesca. Il triplice fischio finale è una liberazione.
Bene, ma non benissimo. Si poteva gestire meglio la gara. Di buono ci prendiamo la vittoria e l’accesso alla fase finale di Coppa Veneto (nel 2018), di cui vi daremo notizia a tempo debito.
Sabato 28 ottobre alle 20.30 al PalaMareno, in via Conti Agosti 79 a Mareno di Piave si giocherà l’ultimo atto di questo girone B di qualificazione. L’avversario sarà il San Pro Bonifacio, a quota 5 punti.

L’altro match di giornata finisce con la vittoria del ASD PONTE C5 FEMMINILE 6 : 2 SPORT PROJECT

Vi aspettiamo numerosi a tifare gialloblu!

MARENO GIALLOBLU – PONTE FEMMINILE 5-1

Continua il buon percorso in Coppa Veneto del Mareno Gialloblu, che porta a casa la prima vittoria tra le mura del PalaMareno battendo l’AR Studio C/5 Ponte Femminile.

Convocate:
Marta Marcuzzo, Federica Botteon. Sara Battistuzzi, Concetta Nania, Miriam Tassone, Paola Tomaselli, Stefania Montesel, Tamara Granzotto, Angelica Marchesin, Leontien Giubilato, Anna Fresch. Capitano: SaraCap Vice: Concy.

In una buona cornice di pubblico e con la giusta dose di emozione per la prima in casa della stagione, sabato sera è andata in scena la terza giornata di Coppa Veneto per le ragazze di Mister Rodrigo. L’avversario è il AR Studio C/5 Ponte Femminile, squadra che l’anno scorso si è laureata campione nazionale del campionato TuttocampoCup.
La prima formazione a scendere in campo vede Fede tra i pali, con Concy, Miriam, Paola e AngeliNa a comporre il quartetto avanzato.
Parte forte la squadra avversaria che nei primi minuti di gioco mette sotto la compagine gialloblu, grazie alla fisicità delle sue atlete e a buoni scambi di gioco. Provvidenziali due interventi di Fede che lasciano la porta inviolata e danno fiducia alle compagne, che minuto dopo minuto crescono nel gioco, seguendo le indicazioni che giungono della panchina.
La partita di sblocca dopo circa 20 minuti, con Ste che riesce ad insaccare dopo un batti e ribatti all’interno dell’area. Il pacchetto difensivo cresce di intensità, con buone chiusure in diagonale e anticipi a disinnescare la manovra avversaria sul nascere. E’ Leo a portare il risultato sul 2-0 con tanto di tunnel al portiere avversario, rubando palla a centro area e facendo una piccola magia. Miri14 è protagonista di ottimi interventi in difesa e di buone proiezioni in attacco. Paola fa girare bene la palla, Ste interpreta al meglio gli anticipi, Concy bene in copertura ed è da sua rimessa laterale che arriva il terzo sigillo del match, con uno sfortunato autogol per le avversarie. Occasionissima su punizione di Leo che centra Paola sul secondo palo. Il primo tempo finisce con il triplo vantaggio per le Careghe.

Mister Rodrigo chiede alle sue atlete di continuare con l’aggressività giusta, perché il PalaMareno deve rimanere terra gialloblu, senza sconti.
Il Ponte cerca più volte di trovare la rete, soprattutto sfruttando i precisi lanci da dietro a scavalcare il centrocampo, ma tra buoni interventi di Fede e anticipi, la palla non passa. E’ AngeliNa a mettere la zampata per il 4-0 gialloblu, con un puntone di sinistro sul primo palo che lascia tutti di stucco. Leo fa buon movimento in avanti, Paola porta il panico tra le fila avversarie e c’è un’altra ottima punizione questa volta battuta da Ste che si infrange sempre su una compagna di squadra. Bisogna migliorare in tempismo!
Il Ponte riesce ad accorciare le distanze rubando palla poco fuori dall’area e trafiggendo Fede con un diagonale dalla destra. Le Careghe non si scompongono e il ritmo partita rimane alto nonostante il vantaggio. La cinquina la sigla Ste con una bordata al volo su assist di Paola da rimessa laterale. Concy cerca di segnare uno splendido autogol, ma per fortuna il tiro è centrale e Fede riesce a metterci il fisico. Freshhh entra in partita nei minuti finali e per poco non segna. SaraCap sfrutta al massimo il suo minutaggio con un ottimo apporto difensivo e soprattutto colpendo un palo su azione: sarebbe venuto già il palazzetto per la festa. Il match si chiude con la vittoria gialloblu per 5 a 1.

Buona prestazione per il Mareno Gialloblu di Mister Rodrigo, che passo dopo passo avanza nel suo cammino di squadra. Con umiltà e fiducia.

L’altro match di giornata finisce con un pareggio PRO SAN BONIFACIO 3 : 3 MONTE DI MALO

Il prossimo appuntamento è per domenica 22 ottobre alle 17:00 contro il Monte di Malo.

REAL FUTSAL BELLUNO – MARENO GIALLOBLU (p.t. 2-1 ) 5 – 2

Marcatori: Tarzariol (M), Olivotto (M)

Mareno Gialloblu: Pignata, Stafa, Cais, Garbet, Olivotto, Bonotto, Tarzariol, Cristin, Da Ros, Drusian, Ceotto
Allenatore: Mauro Furlan

Real Futsal Belluno: Calvi, Carratto, Colotto, Soccal, D’elia, Delrio, D’arsie, Pavei, Qofiri, Malinic, De Biasi

Trasferta amara per la compagine gialloblu che ritorna dalla trasferta bellunese con cinque gol al passivo. Dopo un primo tempo equilibrato che si è concluso con il vantaggio di misura della squadra di casa, una ripresa che ha messo in luce distrazioni difensive e soprattutto poche conclusioni nello specchio della porta avversaria. Il prossimo venerdì il calendario ci riserverà una giornata di riposo, che servirà per riordinare le idee dei ragazzi di mister Furlan e recuperare i giocatori che si sono fermati per infortunio.

SPORT PROJECT 2 – MARENO GIALLOBLU 8

Buona la prima dicono. L’esordio in Coppa Veneto sorride al Mareno Gialloblu e regala 3 punti frutto della vittoria per 2-8 contro la compagine padovana dello Sport Project.
Convocate:
Marta Marcuzzo, Federica Botteon. Concetta Nania, Sara Battistuzzi, Miriam Tassone, Paola Tomaselli, Stefania De San, Elena Drusian, Tamara Granzotto, Angelica Marchesin, Leontien Giubilato. Capitano: SaraCap Vice: Concy. Allenatore: Rodrigo Rodrigues De Jesus

C’è emozione tra le atlete gialloblu, perché per la maggior parte di loro si tratta dell’esordio assoluto in un campionato di FIGC.
Mister Rodrigo carica le sue giocatrici nel pre partita puntando sull’aggressività, la semplicità e l’impegno costante.
La prima formazione a scendere in campo vede Marta tra i pali, con Concy, Miriam, Paola e Leo. E’ palpabile la tensione in campo tra le giocatrici gialloblu, tanto che sono le avversarie che per prime cercano la via del gol, ma è brava Marta in due occasioni a sventare il pericolo. Dopo una fase di studio e con il supporto costante della panchina, le Careghe trovano il primo gol ufficiale della stagione con Leo, brava a ribadire in rete l’assist di Paola direttamente da rimessa laterale. Bene il muro difensivo formato da Miriam e Concy, che si intendono molto bene. Paola ha sui piedi buone occasioni e riesce a siglare la sua prima rete con un tiro sotto la traversa su passaggio di Miri14. Mister Rodrigo fa ruotare la panchina, ed AngeliNa fa vedere le sue doti di possesso palla, stupendo tutti con un tocco di tacco che quasi non va in rete. Ste colpisce un palo dopo uno slalom personale, ma è Miriam che mette a segno il 3-0, recuperando un pallone sulla fascia e tirando un puntone che inganna il portiere avversario. Qualche pallone perso da ultimo uomo mette in difficoltà la retroguardia, con Marta che si fa trovare pronta. A pochi secondi dal fischio finale del primo tempo, regaliamo un assist prezioso che le avversarie sfruttano portandosi sul 1-3.
Mister Rodrigo chiede ancora più aggressività e concentrazione per il secondo tempo, per completare quello che di buono si era costruito nel primo. Le avversarie guadagnano una punizione al limite dell’area perché Marta si dimentica che non può passeggiare per il campo con la palla in mano, e accorciano le distanze. La risposta delle Caregheperò è immediata grazie a una ripartenza da metà campo, con un uno-due tra Paola e Leo che si inventa un euro gol: sombrero e palla sul secondo palo per il momentaneo 2-4. E’ ancora la coppia Paola-Leo che regala gioie gialloblu: la biondina parte sulla fascia e regala un assist sul secondo palo per la fulva che insacca. Pochi minuti dopo la bomber di serata realizza il 3° centro personale. Nel frattempo c’erano stati due legni per le Careghe, che migliorano il giro palla e il pressing. AngeliNa fa un buon gioco di possesso e prova più volte ad andare in rete, ma è bravo il portiere avversario. Sara Cap si erge a muro difensivo e le prende tutte, anche quando cade a terra! Leo poi firma il poker finalizzando una bella azione corale e il sesto centro lo realizza Paola per la personale doppietta. Dru mette buona energia in campo e la difesa è aggressiva, proprio come piace al Mister. Scende in campo anche Tamara a rendere questo esordio una festa corale, ed è la sua versione a grandezza naturale, Ste, che fa segnare il suo nome sul gabellino marcatori scavalcando con un bel tiro sul secondo palo il portiere avversario in uscita.

Buona prova, che ha messo in luce pregi e difetti di una squadra nuova, con un condottiero che esige sempre il massimo e un Massimo che vuole sempre di più. La strada è lunga, ma si sa che l’unione fa la forza.

Si ritorna in campo sabato 14 ottobre ore 20.30 al PalaMareno contro il Ponte delle Alpi.

L’altra partita di giornata è terminata con la vittoria del San Bonifacio sul Ponte delle Alpi per 2-3.

Careghe Careghe, sempre!