Archivi Mensili: Novembre 2017

Mareno Gialloblu – C5 Ponte Femminile  5 – 6

Il Ponte si prende la rivincita dopo la sonora sconfitta subita nei gironi di Coppa Veneto. Le Careghe capitolano di misura, in un 5-6 che sa di amaro, perché il rendimento altalenante ha condizionato il punteggio. Ci si aspettava una partita dura, ma c’era voglia di far bene tra le fila gialloblu e di dedicare a tutte le infortunate di questo periodo difficile una bella prestazione. E’ stato così solo a metà.
Mai paura, l’unione fa la forza, dicevano i saggi.

Convocate: Marta Marcuzzo, Vanessa Salamon, Sara Battistuzzi, Angelica Marchesin, Concetta Nania, Leontien Giubilato, Stefania Montesel, Jessica Piticchio, Paola Tomaselli, Anna Gottardo, Tamara Granzotto.

La formazione di partenza vede schierate Marta, Concy, Paola, Ste e AngeliNa.
La prima parte del primo tempo è giocata bene da parte delle Careghe gialloblu, anche se è il Ponte ad andare per primo in vantaggio. Ci pensa subito AngeliNa a riportare il punteggio in parità, approfittando di un rilancio sbagliato del portiere avversario e mettendoci la puntina, come insegna Sara Cap. Nel giro di pochi minuti il Mareno si porta in vantaggio con Paola Gin, sempre al centro dell’azione. Le avversarie bellunesi non vogliono di certo stare a guardare e mettono il turbo, agevolate anche dalla fase calante delle Careghe; e così infilano per ben 3 volte la porta difesa da Marta. Di testa, di piede, schioccando le dita: il punteggio alla fine del primo tempo è di 2-4 per le ospiti, cariche a molla. Dalla panchina entrano Sara Cap, Leo e Jessica a far rifiatare le compagne, ma il quartetto schierato rimane pressoché sempre lo stesso.

L’inizio del secondo tempo è ancora a tinte amaranto: le bellunesi si portano in vantaggio di ben 4 reti, sfruttando uno schema semplice quanto efficace e la potenza delle sue giocatrici. Le Careghe sono in affanno e sbagliano cose elementari, come stop e passaggi. Tanti avrebbero data per morta una squadra che subisce un parziale di 5 reti, ma le Careghe sono dure a morire (chiedetelo a Concy ad esempio e a un cestino). E così inizia la scalata: Mitika dà il via e mette il primo centro stagionale insaccando su ribattuta da punizione tirata da Leo. PaolaGin diventa rapace d’area e insacca deviando, di interno coscia, il tiro di AngeliNa da fuori. Non contenta, è sempre la nostra video maker di San Fior di Sotto a piazzare una bomba-a-piede sotto il sette, con una punizione potete e precisa che ci porta sul 5-6. Leggende narrano che si sarebbe potute arrivare anche al pareggio, ma ahimè le partite durano quel che durano e la rimonta si ferma sul più bello. Nel frattempo Marta aveva difeso la porta come si difende da chi vuole abbracciarla: non lasciando passare niente e nessuno.

Stremate, le Careghe si leccano le ferite, sempre sostenute dal pubblico di casa: capi ultrà Giugno e Dru.

Il prossimo match sarà contro il PSN, formazione attualmente 3^ in classifica, sabato 2 dicembre alle 20:30 al Palazzetto di Ponte San Nicolò PD – via Matteo Toffanin.

Le altre partite della 4^ giornata di andata:
Bissuola-Monticano: 1-3
Futsal Marco Polo-PSN Padova: 2-5
Sanve Mille-Cacio Padova: 2-4
Sport Project-Calcio Montegrotto: 3-4

MARENO GIALLOBLU – REAL FENICE (p.t. 0-3) 2-6

Marcatori: Tarzariol (M), Tarzariol (M)

Mareno Gialloblu: Pignata, Stafa, Garbet, Olivotto, Bonotto, Tarzariol, Cristin, Da Ros, Drusian, Kristo, Ceotto, Cais
Allenatore: Mauro Furlan

Real Fenice: Crivellari, Zennaro, Cattaruzzo, Culotta, Dicandia, De Piccoli, Fava, Nardo, Simonaggio, Vettori, Azzalin
Allenatore: Fava

E’ andato tutto per il verso sbagliato, volontariamente o involontariamente il risultato finale rispecchia l’andamento della partita dei ragazzi di mister Furlan.

Forse non con la concentrazione giusta e leggeri sulle gambe i nostri ragazzi si sono trovati alla fine del primo tempo con un passivo non indifferente, considerando l’ottimo primo tempo del Real Fenice, nella ripresa, più ritmo e la voglia di recuperare, hanno prodotto due gol con capitan Tarzariol, ma naturalmente maggior spinta offensiva ha portato altrettanto minor protezione difensiva, cosa che gli avversari hanno sfruttato alla grande.

Monticano – Mareno Gialloblu 1-1

Una partita dal sapore amarcord quella di domenica pomeriggio a San Polo di Piave. Il Mareno Gialloblu 2017/2018 si scontra con il Monticano, squadra che l’anno scorso, per la quasi totalità, vestiva proprio i colori gialloblu. Sfida sentita per tanti motivi, tra i quali la voglia di entrambe le squadra di fare più punti possibili contro una compagine della stessa categoria. Alla fine della contesa, le due formazioni si spartiscono un punto a testa, il 4^ per il Mareno, il 1^ per il Monticano.

Convocate: Marta Marcuzzo, Vanessa Salamon, Sara Battistuzzi (C), Elena Drusian (VC), Concetta Nania, Angelica Marchesin, Jessica Piticchio, Leontien Giubilato, Paola Tomaselli, Miriam Tassone, Anna Gottardo.

Mister Rodrigo decide di partire con Marta tra i pali, Dru, Miriam, Paola e Leo. La prima occasione del match è del Monticano, ma una buona uscita di Marta neutralizza l’azione. Per il resto, il primo tempo si può dire essere più di marca gialloblu, con una serie di conclusioni molto pericolose delle Careghe che si spengono poco a lato del palo o vengono respinte dall’estremo difensore del Monticano. E’ Leo che si rende protagonista di molti tentativi: in scivoltata, con tiro di poco alto, dopo un sombrero, ma la mira è starata di quel po’ che basta a non far sorridere la panchina gialloblu. Sempre Leo mette un ottimo pallone a Paola che fa partire un diagonale fuori di un soffio. Anche Dru è in serata e prova più volte ad impensierire la difesa di casa con il suo potente mancino. Il Monticano si fa rivedere in attacco colpendo un palo e le Caregherispondono subito con Jessica, che sfrutta un rilancio sbagliato ma non concretizza il regalo per un’inezia. Il tanto gioco prodotto dalle gialloblu porta finalmente al vantaggio: Paola riceve palla da Dru sulla fascia, si beve la diretta avversaria come fosse un Gin Tonic e scarica una sassata in fondo alla rete per l’ 1-0. Anna Fresch non si alza per esultare solo perché non sa ancora usare bene le stampelle!
AngeliNa va ad arricchire il bottino di occasioni illudendo il pubblico gialloblu con una conclusione che si spegne sull’esterno della rete. Il Monticano non sta certo a guardare e si procura una ghiottissima occasione in 3 contro 1, ma Marta si supera e la porta rimane inviolata. Miri sempre molto attenta in difesa, viene anche impiegata in fascia per sfuttare la sua ottima gestione palla. Concy soffre più del solito il pressing avversario in impostazione, ma il contributo in interdizione è più che sufficiente. Il primo tempo si conclude con un tiro in porta del Monticano, che però non impensierisce la numero 1 gialloblu.

Il secondo tempo inzia con un disimpegno errato che per poco non propizia il pareggio delle avversarie. Ancora Dru ci prova su suggerimento da calcio d’angolo, ma il suo tiro viene deviato dalla difesa. Anche il conteggio dei legni va in parità dopo che Paola colpisce una clamorosa traversa a conclusione di una bella azione corale sulla destra. Leo ci prova anche di testa su suggerimento di PaolaGin ed è bravo il portiere avversario a deviare il colpo sopra la traversa. Il Monticano continua a spingere per agguantare il pareggio, ma le conclusioni degli attaccanti non sono sempre precise. Concy, utilizzata da pivot, sfoggia le sue abilità di giocoliere freestyler con il sombrero che non ti aspetti: per l’emozione del gesto, spedisce la palla in Canada, dai lontani parenti. Ancora buona occasione da calcio d’angolo, questa volta sui piedi di Miriam, ma la mira è ancora in difetto. Marta si rende ancora protagonista di parate decisive, ma nulla può sul tiro sottoporta che decreta il pareggio del Monticano. La difesa gialloblu in grave ritardo e a corto di energie si lascia scavalcare con troppa facilità. La squadra di casa avrebbe anche la più clamorosa delle occasioni, ma per fortuna delle Careghe la palla capita tra i piedi “sbagliati”. La gestione della palla non è delle migliori dopo il pareggio ed arriva anche la poca lucidità di pensiero. Il fischio dell’arbitro regala 1 punto a testa e per quanto si è visto, va bene così.

Il Mareno Gialloblu poteva sfruttare meglio la vena del primo tempo per concretizzare più occasioni. Il calo nel secondo tempo è da sistemare a livello mentale e fisico.

Appuntamento fissato a sabato 25 novembre ore 20.30 VS C5 Ponte, al PalaMareno

Gli altri risultati della 3^ giornata:
Calcio Montegrotto-Futsal Marco Polo 1:5
Calcio Padova-C5 Ponte 4:1
PSN-Sanve Mille 0:0
Sport Project-Bissuola 5:1

PICCOLI AMICI A MARENO DI PIAVE

Che spettacolo e che entusiasmo questa mattina allo stadio comunale di Mareno di Piave per il raggruppamento piccoli amici 2010/11/12 organizzato dalla nostra società. Sei le compagini presenti con tantissimi piccoli atleti gioiosi e con tanta voglia di divertirsi, Mareno Gialloblu, Union Gaia, Team Biancorossi, Portomansue, Ardita Breda e Nervesa si sono sfidate in mini partite a campo ridotto, regalando due splendide ore di divertimento calcistico ai ragazzi e ai genitori, all’insegna dell’allegria e del divertimento. A fine gare immancabile corsa per tutti i piccoli atleti sotto la tribuna per il meritato applauso finale da parte del folto pubblico presente. Per la nostra società sono momenti di grande soddisfazione, sia per l’ottima organizzazione che per la continua crescita dei nostri campioncini in erba, occasioni utili per confrontarsi e socializzare con i tantissimi bambini presenti.
Un ringraziamento a tutti i  genitori pressenti, per aver incitato e sostenuto i loro beniamini in campo.

Sempre uniti da due colori e un’unica passione, Forza Mareno Gialloblu !

MARENO GIALLOBLU – Q.A.N.L. (p.t. 1-1) 2-2

Marcatori: Mirci (Q), Olivotto (M), Veltri (Q), Tarzariol (M)

Mareno Gialloblu: Pignata, Stafa, Garbet, Olivotto, Bonotto, Tarzariol, Cristin, Da Ros, Drusian, Kristo
Allenatore: Mauro Furlan

Q. A. N. L.: Pasqual, Romano, Marinato, Bergo, Baldan, Gabbana, Sartoretto, Leggio, Mirci, Capitanio, Veltri Allenatore: Sebastiano Fidone

Finisce in parità una bella partita, giocata da due squadre che si sono affrontate a viso aperto e con tanta volontà di aggiudicarsi l’intera posta in palio. Primo tempo che ha visto la squadra ospite passare in vantaggio dopo 9 minuti con Mirci, mettendo subito in salita la partita per i ragazzi di mister Furlan che raggiungono il pareggio con Olivotto. Secondo tempo equilibrato con continui rovesciamenti di fronte, ma dopo 2 minuti ancora una volta il Q.A.N.L. si riporta in vantaggio con una bel tiro da fuori di Veltri, costringendo ancora una volta la compagine Gialloblu a rincorrere il risultato, cosa che riesce con un tiro direttamente da calcio d’angolo di capitan Tarzariol, portando il risultato in parità.

 

 

CALCIO E SETTORE GIOVANILE

Si e’ svolto ieri sera presso la sala riunioni dello stadio comunale di Mareno di Piave, un incontro con tutti i dirigenti e lo staff tecnico Gialloblu per fornire conoscenze, competenze e strumenti su tematiche importanti inerenti il settore giovanile, relatore della serata è stato il dott. Stefano Bonato psicologo dello sport.

Nel corso della serata, si sono trattati temi inerenti i nostri giovani atleti:
– Il triangolo relazionale genitori-figli-allenatori: sviluppare e mantenere una buona relazione con i genitori.

– Comprendere bisogni e desideri del piccolo atleta.

L’incontro molto proficuo ed interessante era rivolto ad allenatori, preparatori e dirigenti del settore giovanile, tra l’altro tutti presenti ed interessati ad acquisire nozioni utilissime dentro e fuori dal campo.
La crescita della nostra Società è legata anche alla crescita professionale dei tecnici e dirigenti e questi appuntamenti, oltre ad altre attività che verranno proposte durante la stagione calcistica, hanno come finalità di offrire una crescita tecnica, didattica e sociale ai nostri giovani calciatori.

Mareno Gialloblu   Sport Project  1-0

La prima partita in casa di questo campionato porta con sè i primi 3 punti. Tantissime le occasioni sotto porta sprecate dalle Careghe, che lasciano l’amaro in bocca a fine partita e anche tanti spunti di riflessione.
Convocate: Marta Marcuzzo, Federica Botteon, Concetta Nania, Elena Drusian, Angelica Marchesin, Miriam Tassone, Stefania Montesel, Jessica Piticchio, Tamara Granzotto, Anna Gottardo.

Iniziano Fede, Concy cap, Dru vice, Miri e Paola. Mister Rodrigo vuole che la sua squadra sia compatta e concentrata per portare a casa il bottino pieno e soprattutto crescere nel gioco. Lo Sport Project scende in campo ordinato e grintoso anche per riscattare la sconfitta subita in Coppa Veneto. Il gioco gialloblu stenta a decollare, tra passaggi imprecisi, troppo possesso palla e scarsa iniziativa delle pedine in campo. Il risultato viene sbloccato da Miri14 che con un assist sul secondo palo propizia l’autogol avversario per l’1-0 di casa. Sarà sempre lei e prendersi il primo giallo della carriera (parliamo di 20 anni, mica bruscolini) per trattenuta. Buono l’impatto di Ste e AngeliNa sul match: la prima favorisce di piú gli scambi in velocità, la seconda tiene bene palla e va vicina piú volte alla rete, inaugurando anche il valzer dei legni, seguita subito da Dru, Paola e chi più che ne ha, piú ne metta. La bravura poi del portiere avversario non si discute, ma la percentuale realizzativa delle Careghe deve necessariamente aumentare. La potenza non è nulla senza la precisione. Lo Sport Project si rende pericoloso con un tiro ravvicinato sul quale Fede si fa trovare pronta.

Piú altruismo, piú intelligenza tattica, piú concentrazione: sono gli aggiustamenti in corsa richiesti del Mister brasiliano alla sua formazione. Il secondo tempo peró si puó riassumere in tutte le occasioni capitate sui piedi delle giocattrici del Mareno, che nonostante le raccomandazioni dell’intervallo, non riescono a concretizzare. A fine partita, il conto di pali e traverse colpiti dalla squadra di casa sarà piú alto di quello pagato ad un fine serata all’ Odissea. E per ogni gol fallito, aumenta il nervosismo, che fa lievitare anche la fretta, sempre cattiva consigliera. Con AngeliNa e/o Ste in campo il giro palla è piú fluido perchè non si fossilizza sui piedi di poche. Paola prende un giallo evitabile e poi ne procura uno con l’ ennesimo tentativo di scavalcare il portiere, che la stende. Jessica cerca di dare il suo contributo, vengono girate anche Miri e Concy in difesa, ma le sorti della partita non cambiano. La squadra avversaria non si rende troppo pericolosa in avanti, anche se avrebbe una ghiotta occasione su calcio di punizione, che non sfrutta. La partita si chiude sul 1-0 per il Mareno Gialloblu, che lascia così la porta inviolata.

Tante, troppe le occasioni sprecate. Anche quando le azioni erano impostate come Rodrigo comanda, è sempre mancata la lucidità sotto porta. Perchè ok la sfortuna, ok la bravura altrui, ma 7/8 occasioni sotto porta devono essere concretizzate. Meno scuse e piú concretezza, con i primi 3 punti in saccoccia.

Prossima partita: domenica 19 novembre ore 18:30 vs Monticano a San Polo di Piave.

Gli altri risultati della 2^ giornata:
C5 Ponte-Monticano: 2-0
Calcio Padova- PSN: 1-0
Futsal Marco Polo-Bissuola: 3-1

Sanve Mille- Calcio Montegrotto: 6-3

CONSCIO – MARENO GIALLOBLU (p.t. 2-3) 3-7

Marcatori: Kristo (M), Stafa M), Tarzariol ,(M), Tarzariol (M), Olivotto (M), Tarzariol (D), Olivotto (M),

Mareno Gialloblu: Pignata, Stafa, Garbet, Olivotto, Bonotto, Tarzariol, Cristin, Da Ros, Drusian, Kristo
Allenatore: Mauro Furlan

Conscio: Benozzi, Menegaldo, Marton, Dafani, Lorenzon, Bellina, Gallina, Cappellazzo, Palao, Allenatore: D’amico

Continua la serie positiva dei ragazzi di mister Furlan che anche a Conscio vincono e convincono con una bella prestazione, giocando un primo tempo con un ampia fase di controllo dell’avversario e chiudendolo in vantaggio di una rete.
Secondo tempo arrembante, con la voglia e la concentrazione di strappare l’intera posta in palio, riuscendo ad allungare e chiudere la partita con un ampio margine. Nel globale il gruppo Gialloblu ha offerto un buon fustal dimostrando l’ottimo periodo di forma che la compagine marenese sta attraversano, complimenti ragazzi avanti così.

Calcio Montegrotto T. – Mareno Gialloblu 3-2

Il campionato inizia con una sconfitta per le Careghe guidate da Mister Rodrigo, che cedono i tre punti alla neonata Montegrotto Terme. Partita intensa, su un campo molto ristretto che rende difficile il giro palla. La squadra padovana ha sempre spinto sull’acceleratore, con un pressing martellante. Alle ragazze gialloblu invece è mancato quel pizzico di grinta in più nel secondo tempo che poteva cambiare le sorti del match.
Convocate: Marta Marcuzzo e Vanessa Salamon. Concetta Nania (cap), Elena Drusian (vice), Angelica Marchesin, Stefania Montesel, Paola Tomaselli, Miriam Tassone, Leontien Giubilato, Anna Fresch, Anna Gottardo, Jessica Piticchio.
La prima formazione in campo vede schierate Marta in porta, Concy, Miriam, Paola e Leo. Il primo tempo parte in sordina, con le giocatrici del Mareno Gialloblu contratte ed imprecise. La squadra di casa invece è da subito aggressiva e dotata di buon giro palla e spiccate doti di possesso. Il vantaggio del Montegrotto arriva da una conclusione potente che si insacca sotto il sette, con la giocatrice libera di tirare. Man mano che trascorrono i minuti di gioco le Careghe migliorano l’impostazione in campo, con Leo che colpisce anche un palo e si rende protagonista di buone azioni in attacco e provvidenziali intercettazioni in difesa. Il pareggio gialloblu arriva da Capitan Concy che si inventa un ottimo diagonale rasoterra dalla destra che si insacca sul secondo palo. Si richiede molta precisione in campi stretti come quello di Montegrotto, perché ogni pallone perso si può trasformare in un assist per l’avversario. Paola si spende sempre per la causa ed è proprio lei a finalizzare uno splendido uno-due con Ste che porta le Careghe gialloblu in vantaggio. Marta è vigile e attenta, tanto che si fa trovare sempre pronta a respingere i tiri della formazione patavina. Buona prestazione di Miri 14, sempre efficace in difesa ed in impostazione. Entra in campo anche AngeliNa per far rifiatare le compagne e sfruttare il suo tiro potente, ma il primo tempo finisce senza altre reti con il vantaggio gialloblu.
L’inizio del secondo tempo è fatale alle Careghe: dopo pochi giri di lancetta il Montegrotto agguanta il pareggio (2-2) concludendo una bella azione corale con un tiro imparabile che finisce la sua corsa a fil di palo, alla sinistra di Marta. E’ proprio la nostra #1 che tiene in partita la formazione di Mareno con degli ottimi interventi su tiro da fuori e sotto porta. Le continue conclusioni verso la nostra porta sono il preludio al vantaggio del Montegrotto, che si concretizza con il facile tap-in di una giocatrice posizionata sul secondo palo, lasciata libera di insaccare il pallone. Gli animi si accendono e la partita si scalda. Paola ha sui piedi una buonissima occasione che esce di poco a lato. Concy si becca un giallo per trattenuta con mossa di sumo annessa. Dru sfiora il pareggio su punizione, ma il Montegrotto non smette un attimo di attaccare e Marta ha il suo bel daffare per difendere la porta. Gli ultimi minuti di gioco vedono il pubblico gialloblu trasformarsi in torcida, per incitare la propria squadra. L’arbirtro, alla sua prima esperienza in una partita “seria”, va un po’ in confusione proprio nel momento clou, facendo scaldare gli animi di entrambe le panchine. Il pressing del Mareno non riesce a portare i propri frutti ed è bravo il Montegrotto a rimanere sempre concentrato. Mister Rodrigo prova a cambiare formazione e pedine in campo, facendo esordire anche Jessica dopo lungo infortunio, ma il risultato rimane invariato e così arriva la prima sconfitta dopo il poker di vittorie in Coppa Veneto.
Il cammino è lungo e il lavoro è sempre tanto: mai deboli e crederci sempre.
La 2^ giornata di campionato si giocherà al Palamareno sabato 11 novembre ore 20.30 contro lo Sport Project, squadra già incontrata nelle qualificazioni di Coppa Veneto.

Gli altri risultati della 1^ giornata di andata:
Bissuola-Calcio Padova: 3-8
Monticano-Sanve Mille: 1-3
PSN Padova-C5 Ponte: 8-3
Sport Project-Futsal Marco Polo: 0-4

MARENO GIALLOBLU – CALCIO DOMEGGE (p.t. 4-1) 6-5

Marcatori: Kristo (M), Tarzariol (M), Ronzcu (7), Kristo (M), Ceotto (M), Stafa (M), Ronzon (D), Ronzon (D), Tarzariol (M), Doriguzzi (D), Doriguzzi (D),

Mareno Gialloblu: Pignata, Stafa, Cais, Garbet, Olivotto, Bonotto, Tarzariol, Cristin, Da Ros, Drusian, Ceotto, Kristo
Allenatore: Mauro Furlan

Calcio Domegge: Fedun, Ristuccia, Hrimeche, De Filippo De Grazia, Doriguzzi, Pedicini, Ronzon, Zampol, Piazza, De Martin, Nacci, Svaluto
Allenatore: Spagnolo Riccardo

Primo tempo con la squadra di casa concentrata e in palla, con i soliti Tarzariol e Kristo in rete, dimostrando un gioco fluido e senza rischiare nulla in difesa ha concluso il primo tempo con un ampio vantaggio.
Ripresa con gli ospiti all’arrembaggio, con un grande pressing e una concentrazione maggiore del primo tempo, riuscendo ad accorciare e pressando fino al fischio finale, per poco non sfioravano il colpaccio.
Partita comunque conclusasi al cardiopalma con due squadre che si sono affrontate a viso aperto, regalando un ottimo futsal al pubblico presente.